mercoledì 12 aprile 2017

Series in a bottle #7: Daredevil | Season 1

Che bel pomeriggio di sole lettori miei! Oggi ritorno con un pensiero fresco fresco su una serie molto bella vista qualche mese fa. A distanza quindi di un paio di mesi mi rendo conto di quanto questa serie mi sia piaciuta e mi abbia lasciato tanto.

DAREDEVIL
2015 - in corso

Daredevil è una serie Netflix che si colloca sulla scia della recente riscoperta dei supereroi. Con le serie Netflix sta facendo un gran bel lavoro: dopo Daredevil ha prodotto Jessica Jones (che sto vedendo adesso), Luke Cage e Iron Fist e li unirà tutti nella nuova serie The Defenders. In questo caso, quindi, siamo nel reparto Marvel e si racconta la storia del "Diavolo di Hell's Kitchen", il supereroe cieco Daredevil, nella vita il dolcissimo avvocato Matt Murdock che, insieme al suo amico Foggy e alla battagliera Karen, ha uno studio di avvocati grazie al quale aiuta tante persone. Supereroe con e senza maschera quindi: di giorno come avvocato, di notte come giustiziere. Ma Matt, come tanti altri supereroi, non uccide e, grazie ai suoi sensi potenziati a seguito dell'incidente avuto da bambino che l'ha reso cieco, riesce a "vedere" più di tutti gli altri. 

I pregi di questo telefilm, oltre all'alto coinvolgimento fin dalla primissima puntata, sono i personaggi e l'approfondimento psicologico di ognuno di loro: si delineano tutte le storie, dalla gioventù al presente per capire il percorso e le esperienze che portano una persona a voler salvare una città, a cercare di fare la differenza e ciò che questo significa per ognuno di loro. Matt combatte il crimine con ogni mezzo, Karen e il detective Ben Urich non vogliono piegare la testa, Fisk con soldi illeciti vuole far crescere la città passando sopra tutto e tutti. 

La struttura malavitosa di Hell's Kitchen darà del filo da torcere ai "buoni" ma il fatto che anche i "cattivi" siano perfettamente delineati e umanizzati rende il tutto più realistico: non si odiano a prescindere perché sono cattivi, ma sono cattivi per motivi ben precisi, molto spesso non per loro colpa. Come dicevo prima, questa serie fa capire come ogni personaggio, e quindi ogni persona, reagisce diversamente alle esperienze e agli ostacoli della vita e cosa essi ti portano a diventare. Menzione speciale per l'infermiera Claire che rattoppa Matt diverse volte e salva il nostro eroe in tanti modi diversi.

La sigla di apertura è spettacolare: già la musica mette nel mood giusto per questa serie e la colatura del sangue che crea varie cose tra cui il Diavolo è bellissima (QUI il video). La colonna sonora di John Paesano, in linea con la sigla, è coinvolgente, azzeccatissima e bellissima (e si l'ho risentita mille volte su Spotify). Insomma una serie coinvolgente da tutti i punti di vista, non un semplice contorno per l'ennesimo supereroe ma una storia avvincente e profonda che non lascia niente al caso, con personaggi non scontati ma sorprendenti e tanti punti di vista che faranno pensare molto lo spettatore. Il personaggio di Daredevil non l'avevo mai approfondito ma ora è assolutamente uno dei miei preferiti. Menzione d'onore a tutti gli attori, in particolare Charlie Cox che interpreta Matt: sono stati tutti bravissimi ma io di Matt/Charlie mi sono innamorata *-*


IL MIO RATING: 8.5/10

2 commenti:

  1. Ciao!
    A me i supereroi su netflix non mi hanno ancora catturata. Però di questo avevo visto qualche puntata e contrariamente agli altri mi era piaciuto. Stavo giusto per convincermi a riprendere la serie e questa volta finirla.
    Ammetto che un pochino la gif a fine del tuo post contribuisce a convincermi. XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sam! Sono felice che la mia gif ti sproni *-* Secondo me Daredevil è migliore degli altri telefilm sui supereroi, riprendilo e non te ne pentirai!!

      Elimina