venerdì 26 dicembre 2014

Operazione classici #2: Recensione "Orgoglio e pregiudizio" + secondo libro scelto




Buongiorno lettori! Questa prima tappa di Operazioni classici è andata più che bene. Il libro mi è piaciuto talmente tanto che non ho dovuto fare la lettura a tappe e l'ho letto tutto insieme! Sono più che soddisfatta di questo risultato, tanto che ho deciso di modificare un po la rubrica (sono le prime puntate e non ho ancora le idee ben chiare, perdonatemi) eliminando la lettura a tappe per una più libera: se il libro mi prenderà tanto, come è successo per Orgoglio e pregiudizio, lo continuerò senza intoppi, se lo trovo pesante lo intervallerò con qualcos'altro! Ed ora eccomi qua a presentarvi la recensione del primo romanzo di questa rubrica. L'ho terminato qualche settimana fa ma sono sparita causa pre-appelli di Dicembre e quindi ora eccomi qui a rimediare!


ORGOGLIO E PREGIUDIZIO
di Jane Austen


RECENSIONE

Siamo all'inizio del XIX secolo, nella campagna inglese, in una famiglia con cinque ragazze e una madre apprensiva che si preoccupa di come sistemarle tutte. L'arrivo di un giovane gentiluomo in una vicina tenuta creerà non poco scompiglio e cambierà le vite di tutto il vicinato, nel bene e nel male. Penso che molti conoscano la trama di Orgoglio e pregiudizio, per averla studiata a scuola, per aver letto il libro o visto il film. Io ho scelto questo libro per iniziare la mia avventura nei classici perché l'ho sempre visto come il classico dei classici, il libro più famoso della cara zia Jane, ed ero davvero molto curiosa di leggerlo! Sono rimasta piacevolmente sorpresa, il libro mi ha preso tantissimo, l'ho semplicemente adorato!

Jane Austen delinea la famiglia e tutti gli altri personaggi (parenti vari e vicinato) benissimo. Ognuno ha il proprio carattere, i propri hobby e le proprie fissazioni. Nessuno è lasciato al caso. Ho adorato il personaggio di Darcy, mentre Elizabeth con la sua testardaggine e successivo imbarazzo l'ho trovata davvero realistica e soprattutto al passo per quei tempi. Jane e Bingley li ho adorati, con la loro dolcezza e il loro amore ingenuo! Così come la sorellina di Darcy, davvero adorabile. I personaggi peggiori erano l'incarnazione della stupidità dell'epoca, la Austen è riuscita davvero a farmeli odiare: la signora Bennet con le due figlie minori, in particolar modo Lydia. Ma dopotutto senza questi personaggi non avrei apprezzato tutti quelli gentili e non imbarazzanti, come gli zii di Londra delle ragazze, i Gardiner, con i quali Elizabeth farà una vacanza che la porterà nella dimora di Darcy.
Il libro si muove tra la campagna inglese e Londra, ma soprattutto nella prima, tra diverse terre e in numerose dimore. Ho trovato l'ambientazione spettacolare, io adoro le grandi case dell'800, piene di quadri, statue, con grandi giardini, che ospitano tanti balli. Quest'ultimi sono molto presenti nel libro e sede di molti degli avvenimenti più importanti! Lo stile dell'autrice non è per niente noioso o pesante. Il libro scorre veloce tra ricchi dialoghi e descrizioni, soprattutto dei sentimenti e delle personalità dei personaggi! Ho adorato i dialoghi, il modo rispettoso in cui quasi tutti si rivolgevano agli altri, le dichiarazioni d'amore sognanti, la profondità delle parole. Questo libro è ricco di emozioni, emozioni che mi sono state trasmesse tutte durante la lettura. Mi sono sorpresa, commossa, adirata, innamorata e imbarazzata insieme ai protagonisti. 

Consiglio questo libro a tutti quelli a cui piace una bella storia d'amore, di famiglie e di sentimenti. E ovviamente a tutti quelli a cui piace il periodo storico in cui è ambientato! Non posso che dare il massimo a questo libro! 

IL MIO GIUDIZIO
♥♥♥♥♥


PROSSIMO LIBRO: Voglio fare una premessa prima di presentare il prossimo libro perchè esso è stata una scelta "obbligata" dato che lo sto leggendo con un gruppo di lettura. Il libro l'ho già iniziato, siamo alla terza tappa del GDL (qui la prima tappa sul blog di Cerrie) e mi sta piacendo davvero tanto! Il libro è:
ANNA KARENINA 
di Lev Tolstoj

TRAMA: Centro della vicenda è la tragica passione di Anna, sposata senza amore a un alto funzionario, per il brillante ma superficiale Vronskij. Parallelo a questo amore infelice è quello felice di Kitty per Levin, un personaggio scontroso e tormentato al quale Tolstoj ha fornito i propri tratti. "In Anna Karenina è rappresentata - scrive Natalia Ginzburg - la colpa come ostacolo, anzi come barriera invalicabile al raggiungimento della felicità." Tra i primi lettori il libro ebbe Dostoevskij che così ne scrisse: "Anna Karenina è un'opera d'arte assolutamente perfetta. Vi è in questo romanzo una parola umana non ancora intesa in Europa... e che pure sarebbe necessaria ai popoli d'Occidente."



Ah quasi dimenticavo ;)


lunedì 8 dicembre 2014

Recensione: Hunger games - Il canto della rivolta

Buongiorno gente! In questo giorno di festa e dopo aver fatto l'albero di Natale, sono qui a presentarvi la recensione dell'ultimo capitolo della saga di Hunger Games. È stato l'unico libro della saga letto prima di aver visto il film, ed ho apprezzato sicuramente l'effetto sorpresa di molti avvenimenti importanti e avvincenti!

HUNGER GAMES - IL CANTO DELLA RIVOLTA 
di Suzanne Collins
#3 saga Hunger Games

TRAMA: Contro ogni previsione, Katniss Everdeen è sopravvissuta all'Arena degli Hunger Games. Due volte. Ora vive in una bella casa, nel Distretto 12, con sua madre e la sorella Prim. E sta per sposarsi. Sarà una cerimonia bellissima, e Katniss indosserà un abito meraviglioso. Sembra un sogno... Invece è un incubo. Katniss è in pericolo. E con lei tutti coloro a cui vuole bene. Tutti coloro che le sono vicini. Tutti gli abitanti del Distretto. Perché la sua ultima vittoria ha offeso le alte sfere, a Capitol City. E il presidente Snow ha giurato vendetta. Comincia la guerra. Quella vera. Al cui confronto l'Arena sembrerà una passeggiata.


RECENSIONE

Katniss dopo la distruzione dell'Arena viene portata nel Distretto 13, dove troverà anche i sopravvissuti del suo Distretto, raso al suolo dalle bombe di Capitol City. Qui accetterà di essere il simbolo della rivolta, la Ghiandaia Imitatrice che tutti gli insorti seguiranno. Attraverso una guerra mediatica con Capitol City e il supporto ai Distretti insorti, il 13 cercherà in tutti i modi di vincere la guerra. E così anche Katniss che vuole prima di ogni altra cosa salvare Peeta, Johanna ed Annie e proteggere la sua famiglia.
In questo capitolo conclusivo arriviamo finalmente alla rivolta. Capiamo tutta la preparazione che c'è dietro e capiamo molte cose su tutta la storia e molti personaggi. La protagonista indiscussa è sempre Katniss, guardiamo tutto dalla sua prospettiva, ma succedono molte cose soprattutto al di fuori di lei, che ci vengono poi riportate da Katniss. Forse un po più di quelle azioni che ci vengono solo raccontate avrei voluto viverle in prima persona.
Troviamo dei nuovi personaggi, come la presidentessa Coin o Boggs. Alcuni, come quest'ultimo, l'ho davvero apprezzati. Tra i vecchi personaggi ritroviamo Gale, che ha un ruolo molto più presente che negli altri libri, Finnick, che io adoro e che in questo libro viene davvero ben caratterizzato, è impossibile non entrare in empatia con lui. Poi Beetee, Johanna, la mamma di Katniss e Prim, tutti più o meno caratterizzati, tutti che mi sono piaciuti.
L'ambientazione, situata quasi sempre nelle profondità del Distretto 13, è impeccabile come al solito. Quando Katniss torna nel Distretto 12 per vedere ciò che ne è rimasto, sembra di essere lì con lei, si riescono a percepire gli odori, la polvere, gli scheletri sotto i piedi. Lo stile della Collins è semplice ma dettagliato. L'unica pecca secondo me è che a volte è un po troppo semplice. Mi spiego meglio: essendo il solo PoV di Katniss a volte ci si stufa un po dei suoi pensieri, che molto spesso sono resi in modo davvero troppo semplice. Avrei preferito sicuramente una visione più d'insieme. Questo non ha intaccato però le emozioni che mi ha trasmesso il libro. In alcuni punti ho avuto anche gli occhi lucidi e chi ha letto il libro capirà quali sono..
Il canto della rivolta come fine della serie mi è piaciuto davvero tanto. È molto riflessivo e commovente, con la giusta azione secondo me, anche perché se ce ne fosse stata altra il libro sarebbe finito per mancanza di personaggi xD Quindi lo consiglio sicuramente a tutti quelli che hanno iniziato la saga, e se non l'avete ancora fatto fatelo perché è una serie distopica davvero molto bella. Se vi piacciono azione, suspense ed un tocco di sentimenti adorerete questa serie!
Vi lascio un estratto, l'incontro di Annie e Finnick, sicuramente il pezzo più bello di tutto il libro *-*

"E di colpo è come se al mondo non ci fosse nessuno tranne loro due, che si aprono un varco nello spazio per raggiungersi. Si scontrano, si abbracciano, perdono l'equilibrio, vanno a sbattere contro un muro, e lì rimangono. Stretti in un unico essere. Indivisibili."

IL MIO GIUDIZIO
♥♥♥♥1/2

sabato 6 dicembre 2014

In my mailbox #3

Buongiorno ragazzi e lettori! Qualche giorno fa è stato il mio compleanno e, tra gli altri regali, ho ricevuto un ebook-reader Kobo *-* Non sapete quanto io sia entusiasta e contenta di questo regalo! Finalmente posso leggere tutti i miei ebook in modo comodo! Amo, amo, amo il mio Kobo <3 Come inaugurarlo se non comprando qualche bel libro della mia wishlist?

NUOVE ENTRATE NELLA LIBRERIA DIGITALE

ANNA KARENINA di Lev Tolstoj

Libro preso per il GDL organizzato da Cerrie! Finalmente ho la possibilità di leggere questo libro che bramo fin da quando ho visto il bellissimo film del 2012. Ha una mole davvero bella grande ma ultimamente mi sto appassionando ai classici e, aiutata dal gruppo di lettura, non ne sono poi così spaventata!

TRAMA: Centro della vicenda è la tragica passione di Anna, sposata senza amore a un alto funzionario, per il brillante ma superficiale Vronskij. Parallelo a questo amore infelice è quello felice di Kitty per Levin, un personaggio scontroso e tormentato al quale Tolstoj ha fornito i propri tratti. "In Anna Karenina è rappresentata - scrive Natalia Ginzburg - la colpa come ostacolo, anzi come barriera invalicabile al raggiungimento della felicità." Tra i primi lettori il libro ebbe Dostoevskij che così ne scrisse: "Anna Karenina è un'opera d'arte assolutamente perfetta. Vi è in questo romanzo una parola umana non ancora intesa in Europa... e che pure sarebbe necessaria ai popoli d'Occidente."

BLACK FRIARS - L'ORDINE DELLA SPADA di Virginia de Winter

Finalmente ho preso questo libro di qualche anno fa ormai, ma di cui ho sempre sentito parlare bene! Non vedo l'ora di immergermi in questo universo un po steam punk. Ultimamente mi sto lasciando affascinare da questo mondo!

TRAMA: Chi è Eloise Weiss? Perché il più antico vampiro della stirpe di Blackmore abbandona per lei l'eternità suscitando le ire di Axel Vandemberg, glaciale Princeps dello Studium e tormentato amore della giovane? La Vecchia Capitale si prepara alla Vigilia di Ognissanti e il coprifuoco è vicino perché il Presidio sta per aprire le sue porte. Il lento salmodiare delle orde di penitenti che si riversano per le vie, in cerca di anime da punire, è il segnale per gli abitanti di affrettarsi nelle proprie case, ma per Eloise Weiss è già troppo tardi. Scambiata per una vampira, cade vittima dell'irrazionalità di una fede che brucia ogni cosa al suo passaggio. In fin di vita esala una richiesta d'aiuto che giunge alle soglie della tomba dove Ashton Blackmore, un redivivo secolare, riposa protetto dalle ombre della Cattedrale di Black Friars. Il richiamo della ragazza è un sussurro che si trasforma in ordine, irrompe nella sua mente e lo riporta alla vita. Nobili vampiri di vecchie casate, spiriti reclusi e guerrieri, eroici umani e passioni che il tempo non è riuscito a cancellare: "Black Friars. L'ordine della spada" è un mondo nuovo che profuma di antico, un romanzo che si ammanta di gotico per condurre il lettore tra i vicoli della Vecchia Capitale o negli antri del Presidio, in un viaggio che continua oltre la carta e non finisce con l'ultima pagina.

HYPERVERSUM di Cecelia Randall

Cecelia Randall l'ho scoperta ultimamente e mi ha subito incuriosito. Non so come troverò questo suo libro perché la trama non mi convince del tutto. Spero in un bel tuffo nel passato ^-^

TRAMA: Daniel ha una passione bruciante per un videogioco online, "Hyperversum", che trasporta la sua fantasia nella storia. Dentro la realtà virtuale ha imparato a essere un perfetto uomo del Medioevo e conosce tutte le astuzie per superare ogni livello di gioco. Una sera, Daniel gioca con alcuni amici e mentre vivono tutti insieme la loro avventura virtuale nel Medioevo vengono sorpresi da una tempesta che li tramortisce: i ragazzi si ritrovano così in Fiandra, nel bel mezzo della guerra che vede contrapposte Francia e Inghilterra. Si apre quindi per loro una nuova vita, nuove strade, un nuovo amore.

UNA SERIE DI SFORTUNATI EVENTI - UN INFAUSTO INIZIO di Lemony Snicket

Dire che adorato il film tratto da questa serie è dire poco! L'ho visto un sacco di volte, ed ogni volta mi piace di più. Quindi come potevo resistere al richiamo dei libri? Sono letture pensate per i bambini, ma visto che non mi sono mai inoltrata in questo mondo, spero di trovarmi bene e continuare ad adorare Lemony Snicket!

TRAMA: In questo primo tremendo episodio i tre fratelli diventano subito tre orfani, incontrano l'individuo più viscido e malvagio del mondo, rischiano di perdere tutta l'eredità e sono guardati a vista da un uomo con due uncini al posto delle mani. Siete sicuri di volerlo leggere?


PRINCESS di Lauren Kate

Ho letto la saga di Fallen di questa autrice e mi è piaciuta molto, quindi mi sono informata su altre sue pubblicazioni ed ho trovato questo libro scritto prima di Fallen che mi ha incuriosito non poco!

TRAMA: Natalie Hargrove ha tutto quello che una ragazza può desiderare: è bellissima, intelligente, ambiziosa, ha un fidanzato ricco che l'adora - Mike - e vive dalla parte giusta della città. C'è solo una cosa che ancora le manca: il titolo di Principessa della Palmetto High School. Per ottenerlo è disposta a tutto. E ora che lei e Mike, dopo pazienti e subdole manovre, sono a un passo dalla vittoria, nulla deve mettere a rischio la loro incoronazione. Tanto meno Justin Balmer - la cui semplice vista risveglia in Nat ricordi sgraditi e brucianti - e le sue mire allo scettro di Principe della scuola. Ma forse è venuto il momento per l'affascinante e misterioso Justin di saldare i suoi conti in sospeso con Nat. E quale occasione più adatta di una festa ad alto tasso alcolico per mettere in scena la vendetta a lungo attesa? Peccato che qualcosa, nei piani di Natalie, vada storto: quello che doveva essere uno scherzo ai danni del bulletto della scuola assume tutto ad un tratto i contorni della tragedia. Il mondo di Natalie crolla pezzo dopo pezzo, sfuggendo irrimediabilmente alle sue manie di controllo, e i suoi effimeri sogni di gloria di ragazza viziata si trasformano in una questione di vita o di morte.

giovedì 4 dicembre 2014

Recensione: Raven Boys

Salve lettori! Finalmente torno a postare sul blog. Sono stata un po assente in questi giorni ma mi sono tenuta sempre aggiornata con i vostri blog. Oggi vi lascio la recensione di Raven Boys, letto grazie ad un GDL sul blog di Denise! A tal proposito vi ricordo che oggi parte il GDL organizzato da Giusy su La corsa delle onde :)

RAVEN BOYS
di Maggie Stiefvater
# 1 saga The Raven Cycle

TRAMA: È la vigilia di San Marco, la notte in cui le anime dei futuri morti si mostrano alle veggenti di Henrietta, Virginia. Blue, nata e cresciuta in una famiglia di sensitive, vede per la prima volta uno spirito e capisce che la profezia sta per compiersi: è lui il ragazzo di cui s'innamorerà e che è destinata a uccidere. Il suo nome è Gansey ed è uno dei ricchi studenti della Aglionby, prestigiosa scuola privata di Henrietta i cui studenti sono conosciuti come Raven Boys, i Ragazzi Corvo, per via dello stemma della scuola, e noti per essere portatori di guai. Blue si è sempre tenuta alla larga da loro, ma quando Gansey si presenta alla sua porta in cerca di aiuto, pur riconoscendolo come il ragazzo del destino non può voltargli le spalle. Insieme ad alcuni compagni, Gansey è da molto tempo sulle tracce della salma di Glendower, mitico re gallese il cui corpo è stato trafugato oltreoceano secoli prima e sepolto lungo la "linea di prateria" che attraversa Henrietta. La missione di Gansey non riguarda solo un'antica leggenda, ma è misteriosamente legata alla sua stessa vita. Blue decide di aiutare Gansey nella sua ricerca, lasciandosi coinvolgere in un'avventura che la porterà molto più lontano del previsto.

RECENSIONE

Una ragazza cresciuta in una famiglia di sensitive, tutte donne, che non conosce suo padre e che non ha ereditato la particolarità delle sue parenti, ma con la cui presenza riesce ad amplificarne i poteri. Quattro ragazzi, quattro amici, ognuno con le sue particolarità ed i suoi problemi, che aiutano uno di loro, Gansey, nella sua ricerca/ossessione per un vecchio re gallese e la linea di prateria sotto cui sembra essere sepolto. L'incontro di questi cinque giovani cambierà ognuno di loro e insieme scopriranno cose davvero interessanti e fuori le righe.
Non voglio svelare troppo della trama perché questo è un libro tutto da scoprire, succedono tante cose, gli argomenti di cui tratta sono molto originali. A volte ci si ritroverà a pensare che quello di cui si sta leggendo esiste davvero, in qualche paesino sperduto degli Stati Uniti, che aspetta solo che qualcuno vada lì a scoprirlo.
I personaggi sono tutti ben caratterizzati. La protagonista, Blue, è una ragazza singolare e simpatica, che vuole vivere la sua vita e non lasciarsi scoraggiare dal fatto che da quando è nata tutte le sue parenti le hanno profetizzato che ucciderà il suo vero amore con un bacio. I quattro ragazzi corvo sono adorabili e la loro amicizia è la cosa che più mi è piaciuta del libro. Gansey, Ronan, Adam e Noah si vogliono bene e si proteggono a vicenda, anche se andando avanti con la storia si scopriranno cose mooolto interessanti su tutti loro. Quello che ho apprezzato di più è Ronan, all'apparenza scontroso ma con un cuore grande così.
La storia si svolge in una cittadina chiamata Henrietta. Qui tutti conoscono Blue e la sua famiglia e tutti conoscono la scuola privata Aglionby, frequentata dai quattro ragazzi corvo. Ma pochi sanno della linea di prateria che attraversa la città, e ancor meno della possibilità che il famoso re gallese Glendower sia sepolto proprio lì. Ma, purtroppo per i ragazzi, qualcuno lo sa e qualcuno li ostacolerà nella loro ricerca. La cittadina è descritta molto bene, con le sue viuzze isolate, i bar affollati e le case tipiche.
Ora parliamo dello stile della Stiefvater, che o si ama o si odia. Ho letto di lettori che amano le sue opere ma odiano il suo stile! Io sono stata conquistata da esso, per le sue parole ricercate, i periodi complessi. Ecco ho apprezzato molto che non fosse il solito stile semplice e diretto degli Young Adults. All'inizio del romanzo ho trovato un po di confusione dato che ci sono molteplici punti di vista, ma una volta abituatami ai personaggi ho apprezzato davvero tanto questa scelta dell'autrice.
Raven Boys è il primo libro di una trilogia, di cui il secondo libro è uscito qualche settimana fa! Andrò sicuramente avanti nella lettura perché il libro è finito in modo moto curioso ^-^
Consiglio questo libro a tutti quelli che hanno voglia di uno Young Adult fantasy, ben scritto e con una storia originale!

IL MIO GIUDIZIO
♥♥♥♥1/2

lunedì 24 novembre 2014

L'ora del tè #4: Liebster Blog Award

Salve amici lettori! Qualche giorno fa il mio blog ha ricevuto il suo secondo premio, grazie alla carinissima Ika del blog Dreaming wonderland che ringrazio di cuore per avermi pensato ^-^ Quindi eccomi qui a rispondere a questo carinissimo Liebster Blog Award.



Le regole del premio:
Postare sul proprio blog l'immagine del premio.
Ringraziare chi ti ha nominato e linkare il suo blog.
Raccontare 11 cose di se.
Nominare 11 blog con meno di 200 followers che ritieni meritino il premio.
Rispondere alle domande di chi ti ha nominato.


11 COSE DI ME


1. Adoro guardare telefilm. Ne seguo tanti di cui non perdo neanche una puntata e faccio sempre il tifo per qualche love story.
2. Mi piace fare i dolci. Il mio piccolo sogno in questo ambito sta nel riuscire a cucinare dei perfetti macaron.
3. Mi chiedo spesso cosa facciano nel tempo libero le persone che non leggono e non guardano film e telefilm xD
4. Gioco in un gioco di ruolo dal vivo.
5. Il mio animale preferito è la tigre.
6. Ho la fobia degli stormi di uccelli.
7. Mi piace travestirmi per feste, eventi o raduni di nerd.
8. Mi considero una nerd tranne per il fatto che non gioco ai videogiochi.
9. Adoro il balletto.
10. Ho praticato danza per 8 anni.
11. Il viaggio che sogno di più è un giro on the road per gli Stati Uniti.


BLOG NOMINATI


DOMANDE DI IKA
- Che libro fantasy bisognerebbe leggere una volta nella vita? Perchè? (Se il fantasy non è il tuo genere, allora va bene anche un altro!)
Ho letto pochi fantasy che degni di nota quindi quello che mi verrebbe subito da consigliare è Il signore degli anelli, che non ho letto ma che secondo me è uno di quei classici fantasy che se sei un appassionato del genere non puoi non leggere!
- Qual'è IL motivo principale per cui hai aperto il blog?
Motivarmi a scrivere i miei pensieri, migliorando la scrittura e facendo sentire ad altri quello che ho da dire!
- Leggi in lingua? Se si, mi consigli 3 libri con cui cominciare?
No, purtroppo l'inglese non è il mio forte ed avrei troppa paura di non riuscire a comprendere appieno certi aspetti del libro e soprattutto i particolari!
- Se potessi viaggiare nel tempo, in quale epoca andresti? Perchè?
Tornerei indietro nel tempo fino ad un'epoca di balli sfrenati e vestiti deliziosi, direi gli anni venti, col proibizionismo, il charleston ed il fox trot!


DOMANDE PER I BLOG NOMINATI
- Qual'è il miglior libro letto scoperto grazie ai blog?
- Dove ti piacerebbe andare in questo preciso momento se potessi entrare in uno dei tuoi libri?
- Che rapporto hai con i classici?
- Quali sono i tuoi generi preferiti? Sono sempre gli stessi da quando hai cominciato ad amare la lettura o negli anni sono cambiati?


Se siete già stati taggati potreste rispondere alla domane qui sotto, se vi va! Ricordo a chi se la fosse persa che oggi inizia la mia Operazione classici! Speriamo che io riesca in questo intento ^-^

sabato 22 novembre 2014

Recensione: Hunger Games - La ragazza di fuoco

Salve ragazzi! Due giorni fa è uscita la prima parte di Il canto della rivolta al cinema *-* Non vedo l'ora di andarla a vedere e cosa c'è di meglio, nell'attesa, di parlare un po di questa saga fantastica? Ecco qui allora la recensione del secondo volume di Hunger Games, ancora più adrenalinico e ricco di eventi del primo!


HUNGER GAMES - LA RAGAZZA DI FUOCO
di Suzanne Collins
#2 saga Hunger Games

TRAMA: Non puoi rifiutarti di partecipare agli Hunger Games. Una volta scelto, il tuo destino è scritto. Dovrai lottare fino all'ultimo, persino uccidere per farcela. Katniss ha vinto. Ma è davvero salva? Dopo la settantaquattresima edizione degli Hunger Games, l'implacabile reality show che si svolge a Panem ogni anno, lei e Peeta sono, miracolosamente, ancora vivi. Katniss dovrebbe sentirsi sollevata, perfino felice. Dopotutto, è riuscita a tornare dalla sua famiglia e dall'amico di sempre, Gale. Invece nulla va come Katniss vorrebbe. Gale è freddo e la tiene a distanza. Peeta le volta le spalle. E in giro si mormora di una rivolta contro Capitol City, che Katniss e Peeta potrebbero avere contribuito a fomentare. La ragazza di fuoco è sconvolta: ha acceso una sommossa. Ora ha paura di non riuscire a spegnerla. E forse non vuole neppure farlo. Mentre si avvicina il momento in cui lei e Peeta dovranno passare da un distretto all'altro per il crudele Tour della Vittoria, la posta in gioco si fa sempre più alta. Se non riusciranno a dimostrare di essere perdutamente innamorati l'uno dell'altra, Katniss e Peeta rischiano di pagare con la vita...

RECENSIONE
Katniss e Peeta sono stati i vincitori dei settantaquattresimi Hunger Games, ma per farlo hanno sfidato senza volerlo il governo di Capitol City. Ora sono tornati alla loro vecchia vita, seppur tra incubi e notti insonni e l'unica cosa che vogliono è dimenticare ciò che è accaduto nell'arena. Ma il presidente Snow non li lascerà in pace dandogli la colpa di aver acceso una rivolta ed arrivando addirittura a rispedirli nell'arena. 

In questo secondo libro della trilogia degli Hunger Games non ci si annoia mai. È adrenalina pura. I nostri poveri personaggi non hanno un attimo di tregua e di tranquillità. Tra nuovi Pacificatori che prendono un po troppo sul serio il loro lavoro, il tour della vittoria, il finto fidanzamento e di nuovo gli Hunger Games, ne passano di tutti i colori. Ho apprezzato molto i racconti di Katniss sulla sua famiglia, su quella di Gale, su diverse persone del suo distretto. Ho conosciuto meglio tutti loro e tutti gli altri personaggi che vengono approfonditi molto. Katniss, la narratrice in prima persona, ci parla anche di alcune edizioni passate degli Hunger Games, compresa quella in cui ha vinto Haymitch, il mentore dei ragazzi, che in questo libro viene molto approfondito e subisce un crescita, prendendosi più responsabilità. All'inizio del romanzo troviamo anche la crescita della sorellina di Katniss, Prim, e di loro madre. La mamma di Katniss è tornata a curare gli abitanti del distretto, aiutata da Prim, superando il blocco subito dopo la morte del marito nelle miniere. Lo stilista Cinna ha un ruolo ancor più fondamentale che nel primo libro e l'ho semplicemente adorato. Facciamo inoltre conoscenza con nuovi personaggi, tutti ex vincitori che ritroviamo nell'arena, tutti che mi sono piaciuti tantissimo: Johanna col suo carattere esuberante e ribelle, Finnicks con la sua dolcezza nascosta da una patina di spavalderia, Mags dolcissima e coraggiosa (ho amato davvero tanto questo personaggio) ed infine Wiress e Beetee, entrambi così intelligenti!

L'ambientazione è spettacolare come al solito. La Collins ti fa sentire davvero il freddo che fa nel Distretto 12, così come il caldo nell'arena. La descrizione dell'arena non saprei dire se era ben fatta o meno perché avendo già visto il film avevo già tutto nella testa. Solo la scena finale nell'arena mi è sembrata un po frettolosa e non mi ha dato le emozioni forti che invece ho provato nel film in quella scena. Tutto il resto è stato davvero emozionante. Adoro entrambi gli spasimanti di Katniss, Gale per certe cose e Peeta per altre. Anche se la dolcezza di quest'ultimo e il suo amore incondizionato me lo fanno preferire al primo. Katniss per come è fatta, solitaria, sfuggente e un po ribelle, non capisce proprio la fortuna che ha. Devo dire che la trovo un po egoista. A parte i miei deliri amorosi (xD) il libro mi è piaciuto davvero tanto. La storia è originale e irresistibile, una volta che ci entri dentro non la molli più. Consiglio di iniziare questa trilogia a tutti quelli che amano i generi distopico e d'avventura e a tutti quelli che hanno amato i film, perché nei libri ci sono davvero tanti aspetti approfonditi, nonostante la storia sia quasi del tutto invariata.
IL MIO GIUDIZIO
♥♥♥♥1/2

giovedì 20 novembre 2014

Operazione classici #1: Introduzione e primo libro scelto

<a href="http://messageinabottlef.blogspot.it/p/operazione-classici.html" target="_blank"><img src="http://i59.tinypic.com/hx2g75.jpg" border="0" alt="Image and video hosting by TinyPic"></a>
Salve lettori! Qualche giorno fa mi è balenata in testa un'idea per riuscire ad infilare qualche classico tra le mie letture. Io non so bene che rapporto ho con essi, ne ho letti pochi ed alcuni mi sono piaciuti, altri non li ho proprio capiti. Quindi ho deciso di mettermi d'impegno e cercare di leggere un classico al mese, od ogni due mesi, dipende dalla lunghezza. Ho pensato di fare una sorta di lettura a tappe. Mi darò un tot di capitoli o pagine da leggere ogni settimana. Così potrò intervallare altre letture, proprio come faccio quando partecipo ai GDL. Ed ovviamente questa idea la voglio condividere con voi. In ogni puntata farò la recensione del classico scelto per quel periodo e dirò quale sarà il prossimo che leggerò. Voi se volete partecipare con me siete liberissimi di farlo! Me lo comunicate nei commenti e alla fine della tappa commentiamo il romanzo insieme. Se farete la recensione me la lasciate nei commenti ed io inserirò il link in una parte apposita del post :) Potete utilizzare il banner qui sopra nel post o aggiungerlo al vostro blog, esso vi rimanderà alla pagina dedicata all'iniziativa, con tutti i vari libri che leggerò. Spero questa idea vi piaccia e mi seguirete in questa avventura direttamente o indirettamente!

Per la prima tappa ho deciso di leggere un romanzo di Jane Austen. Di suo ho già letto Ragione e sentimento che mi era piaciuto molto, nonostante avessi trovato alcune parti un po lente. Quindi il primo libro di questa Operazione classici sarà:

ORGOGLIO E PREGIUDIZIO
di Jane Austen

Dei sei romanzi di Jane Austen, questo è il primo in ordine di tempo e insieme il suo capolavoro. Quando lo scrisse la Austen aveva ventun anni e un'amica di famiglia l'aveva definita "la più graziosa, sciocca, leziosa farfalla in cerca di marito che sia dato incontrare". Frivola e ironica, non si distingueva dal mondo campagnolo e borghese cui apparteneva, fatto di tè, balli, flirt della buona società, minuti e ridicoli incidenti della vita quotidiana. Ma su questi motivi sapeva giocare con una grazia e una profondità uniche. Ed è così che, narrando in Orgoglio e pregiudizio la storia delle cinque sorelle Bennet e dei loro corteggiatori, riesce a evocare, con tocchi sobri e precisi, l'intero, incantevole, penetrante quadro della provincia inglese alla fine del Settecento.

Ho deciso di dividere la lettura in cinque tappe, quindi cinque settimane. Mi regolerò con i capitoli. La mia edizione ne possiede 61, quindi leggerò 12 capitoli a tappa, mentre l'ultima ne leggerò 11. Inizierò questa mia nuova avventura Lunedì 24 Novembre!

CALENDARIO 
24 - 30 Novembre = Capitoli 1-12
1 - 7 Dicembre = Capitoli 13-24
8 - 14 Dicembre = Capitoli 25-36
15 - 21 Dicembre = Capitoli 37-48
22 - 28 Dicembre = Capitoli 49-61

Come ultima cosa vi chiedo di consigliarmi qualche classico che vi è piaciuto così che possa infoltire la mia Classic TBR :)

mercoledì 19 novembre 2014

Random Recap #2

Buongiorno amici lettori! Oggi torno con una delle mie nuove rubrichette per condividere con voi un recap delle ultime letture che ho fatto. Sono tutte con voti alti, ultimamente infatti sto leggendo molti bei libri, grazie a tutti i consigli che trovo qui sulla blogosfera. Quindi grazie a tutti voi che mi fate scoprire ed appassionare a tutte queste belle storie ^-^


HUNGER GAMES di Suzanne Collins
♥♥♥♥1/2

Aspettavo di leggere questo libro da anni ormai. L'ho scoperto con il primo film, quando ancora non sapevo cosa fosse il genere distopico. Ora, dopo qualche anno, sono ben informata ed ho finalmente letto questo bellissimo libro, inizio perfetto di una trilogia, perché succedono davvero tante cose e c'è un evento completo nel libro, non fa quindi solo da introduzione, cosa che non apprezzo molto nei primi libri! Trovate la mia recensione qui.


MYSTIC CITY di Theo James
♥♥♥♥

Letto grazie ad un GDL, il primo a cui ho partecipato. Il GDL mi è piaciuto tantissimo, così come il libro, una moderna rivisitazione della tragedia di Romeo&Giulietta, ambientata in una New York del futuro simile alla nostra Venezia. Anche questo è il primo di una trilogia, ben costruito e non solo introduttivo! Trovate la mia recensione qui.


IL LABIRINTO di James Dashner
♥♥♥♥

Un libro davvero originale, che fa stare col fiato sospeso per buona parte della storia. Ho apprezzato tantissimo l'evento centrale del libro, il labirinto e la ricerca di una fuga da questo, con una svolta finale che apre mille strade per il continuo. Trovate la mia recensione completa qui.




HUNGER GAMES - LA RAGAZZA DI FUOCO di Suzanne Collins

♥♥♥♥1/2

Perfetto continuo di serie. Sono successe davvero tante cose. Abbiamo approfondito la conoscenza di molti personaggi e si è vista l'evoluzione di molti altri, come la piccola Prim, la mamma delle due sorelle, Haymitch e la stessa Katniss. 


RAVEN BOYS di Maggie Stiefvater
♥♥♥♥1/2

Anche questo l'ho letto grazie ad un GDL, iniziativa che trovo davvero utile ^-^ Il libro mi è piaciuto molto. Ho finalmente letto qualcosa della Stiefvater e scoperto il suo stile particolare, che ho apprezzato davvero tanto. Inoltre la storia dei quattro ragazzi corvo e della loro ricerca l'ho trovata molto originale.


ED ORA CHE COSA STO LEGGENDO?


HUNGER GAMES - IL CANTO DELLA RIVOLTA di Suzanne Collins


Ed ecco anche il terzo romanzo della saga di Hunger Games. Mi sta piacendo tantissimo. L'azione sicuramente non manca, così come in tutti gli altri libri della serie. Lo sto apprezzando un po di più degli altri due, ma forse è solo perchè lo sto leggendo senza aver visto prima il film, come invece è successo con i precedenti volumi.


TBR DELL'IMMEDIATO FUTURO

1) Il trono di ghiaccio
2) Insurgent
3) Shadowhunters - Città di cenere
4) Io prima di te
5) Il gioco della seduzione

I primi due libri di questa TBR vengono dritti da quella dell'ultima puntata del Random Recap di cui ho letto appunto tre dei cinque titoli che mi ero prefissata. Io prima di te l'ho aggiunto perché ho scoperto che gireranno il film (probabilmente con il mio amato Sam Claflin e la mia adorata Emilia Clarke *-* ) quindi voglio assolutamente leggerlo prima. Il gioco della seduzione sarebbe il mio primo libro della Phillips e sono proprio curiosa di scoprire questa autrice!

lunedì 10 novembre 2014

Movie in a bottle #2: Scrivimi ancora, Maze Runner, The giver

Buon pomeriggio ragazzi! Dopo aver visto Scrivimi ancora al cinema non potevo non parlarvene qui sul blog, quindi ho colto l'occasione per riportare in auge una vecchia rubrica cinematografica, riorganizzandola. Ho infatti deciso di raggruppare le recensioni di qualche film, in modo da potervi parlare di più film contemporaneamente! Spero vi piaccia. Oggi tutti e tre i film sono le trasposizioni cinematografiche dei nostri amati libri!


SCRIVIMI ANCORA 
♥♥♥♥♥

Tratto dall'omonimo romanzo di Cecelia Ahern, che ho letto ed adorato molti anni fa.
Rosie ed Alex sono amici fin da bambini e nel tempo costruiscono un rapporto speciale ed unico. Purtroppo il destino non è dalla loro parte e molte scelte sbagliate li porteranno ad allontanarsi e ritrovarsi diverse volte nel corso degli anni.
Il film è dolcissimo, così come il libro. Mi ha strappato tante risate ed anche qualche lacrima e mi ha fatto riflettere sul destino e sui rapporti umani. I protagonisti, adorabili, sono stati caratterizzati benissimo, così come tutti gli altri personaggi. Tra i miei preferiti, oltre ad Alex e Rosie, c'è Ruby, la migliore amica di Rosie: mi è piaciuta per la sua eccentricità e simpatia e per il bellissimo rapporto che ha con Rosie e la piccola Katie. Ho apprezzato molto la scelta degli attori. Sam Claflin e Lily Collins, che interpretano i due protagonisti, sono due attori che già conoscevo e che apprezzo molto. L'ambientazione è davvero carina, l'Inghilterra con le sue casette di periferia, i prati immensi ed il mare. Essendo ambientato in un arco temporale abbastanza grande ho avuto modo di apprezzare anche i modi di vestire e di comunicare di diversi anni fa, e come essi siano evoluti nel tempo. Mi è piaciuto praticamente tutto di questo film. L'ho adorato per la dolcezza, per l'amore unico e vero che fa sognare, per il coraggio, per inseguire i propri sogni anche quando si pensa che ormai sia troppo tardi. 
Lo consiglio assolutamente a tutti gli appassionati del genere.


MAZE RUNNER
♥♥♥♥1/2

Tratto dal romanzo omonimo di James Dashner, letto proprio per l'uscita del film, è il primo di una trilogia distopica. Avendo letto il libro qualche giorno prima sapevo già la storia, ma questo non mi ha penalizzato perché il film è molto più veloce e adrenalinico del libro.
La trama è incentrata su un gruppo di ragazzi che si trovano rinchiusi in una radura circordanta da un labirinto. Faranno di tutto per uscire da lì ed affronteranno molti ostacoli, primo fra tutti gli strani e disgustosi esseri che girano per il labirinto la notte, che uccidono i ragazzi che hanno la sfortuna di incontrarli.
Come già detto prima il film è veloce ed adrenalinico. Non c'è mai un momento di pausa e tiene sveglio l'interesse dello spettatore dall'inizio alla fine. Le ambientazioni, anche se poche perché si limitano alla radura ed al labirinto, sono davvero ben fatte. Il labirinto, con le sue imponenti mura è qualcosa di affascinante e spaventoso al tempo stesso. I personaggi mi sono piaciuti quasi tutti, certo non sono caratterizzati come nel libro. La scelta degli attori mi è piaciuta, soprattutto Thomas, il protagonista, interpretato da Dylan O'Brien, e gli altri ragazzi Newt, Minho, Alby e Chuck.
Un film assolutamente da vedere, anche se non si è letto il libro, perché è davvero completo e coinvolgente.


THE GIVER - IL MONDO DI JONAS
♥♥♥♥

Adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo di Lois Lowry, distopico primo di una quadrilogia, che non ho letto.
Ci troviamo in un futuro in cui le emozioni e le differenze sono state eliminate. Ad ognuno viene assegnata una famiglia e all'età di sedici anni un lavoro. Non ci sono ingiustizie nel mondo che sono riusciti a creare in questo futuro. Ma il protagonista vedrà oltre questa patina di perfezione e comincerà a scoprire molte cose, aiutato dal suo mentore, l'unico in quel mondo che possegga la memoria di ciò che c'è stato prima, di come si viveva.
ll film inizia in bianco e nero e, mano a mano che Jonas scopre le emozioni e i sentimenti, si colora. Ho trovato questa scelta perfetta per far sentire lo spettatore proprio come il protagonista, scoprendo a poco a poco la bellezza delle emozioni, con ricordi bellissimi e significativi che raccontano l'animo umano, le relazioni, la gioia di avere un figlio. Certo Jonas scoprirà anche il dolore ma questo fa parte dell'essere umani. Jonas si ribellerà al sistema per cercare di far arrivare a più persone possibili il suo nuovo modo di vedere il mondo, finalmente a colori. Il film non ha un finale ma questo me l'aspettavo essendo il primo di una saga. Spero decidano di girare anche i prossimi film per continuarla.
Consiglio il film a tutti quelli che amano il genere distopico e vogliono fare un tuffo nelle emozioni.

venerdì 7 novembre 2014

Linky party: Love reading

Ciao ragazzi! Oggi sono qui per parlarvi di un'iniziativa al quale sto partecipando organizzata da Francy del blog Never Say Book. Si tratta principalmente di far conoscere un po' il proprio blog conoscendone a propria volta degli altri. Cliccando sul banner qui sotto potrete trovare tutte le informazioni, avete tempo fino al 30 novembre per partecipare!


In questo post Francy ci ha chiesto di fare una piccola presentazione del nostro blog e parlare del nostro amore per la lettura!

La scoperta dei libri è avvenuta per me quando ero ancora piccola, intorno ai dieci anni, grazie ai romanzi gialli di Agatha Christie che trovavo a casa di mia nonna e a qualche fantasy che compravo in libreria nelle mie sporadiche gite accompagnata da mio zio. A scuola non mi hanno mai dato tanti libri da leggere e quindi non ho sviluppato quell'odio che molti hanno nei confronti della lettura, specialmente dei classici, a causa dei loro professori di letteratura. Sono sempre stata un autodidatta per quanto riguarda i libri e le mie letture e sono diventata presto la lettrice più accanita in famiglia. Intorno ai quattordici anni le mie letture hanno subito una svolta con la scoperta del libro I love shopping di Sophie Kinsella. Ho cominciato a leggere tutti i romanzi dell'autrice scoprendo così il mondo dei romanzi rosa. Intorno ai diciassette anni grazie a Twilight di Stephenie Meyer, che in quegli anni spopolava, mi sono avvicinata la mondo dell'urban fantasy. Circa due anni più tardi lessi per caso su un giornale la pubblicità della saga di Fallen di Lauren Kate. Cercando informazioni su di essa scoprii il mondo dei blog dei libri. Da allora ho cominciato a scoprire sempre più libri e la mia lista dei desideri librosi si è allungata a dismisura. Di conseguenza ho cominciato a leggere molto più di prima, tant'è che, precisamente nove mesi fa, ho aperto anch'io il mio blog. 
L'ho fatto soprattutto per spingermi a scrivere i miei pensieri e le mie riflessioni sui libri che leggo ma anche sui film che guardo. Mi piace l'idea che se ripenso ad un determinato libro io possa andare a cercare ciò che avevo scritto quando l'ho letto e rileggere i miei pensieri, e al tempo stesso condividere questi pensieri con qualcun altro. So di non essere molto costante nella pubblicazione dei post, non sono brava come le altre blogger, ma io vedo il mio blog come una sorta di diario per far conoscere le mie passioni e non voglio obbligarmi e sentirmi oppressa da esso. Quindi per ora mi piace così. Chissà se in futuro lo farò diventare un po' più professionale! Vi lascio con una citazione di un libro che ho letto quest'anno, che mi è rimasto nel cuore, Con te sarà diverso di Jessica Sorensen..


"Nel corso delle nostre vite ci incontriamo per pura combinazione e, per un momento, i nostri cuori battono all'unisono"

lunedì 3 novembre 2014

Recensione: Il labirinto

Buongiorno ragazzi! Come avete passato il weekend? Ma soprattutto come avete passato Halloween? C'è chi questa festa proprio non la sopporta e chi l'adora, tipo me, perchè la vedo come un'occasione per mascherarsi e divertirsi con gli amici! E poi i bambini si divertono un mondo ad andare in giro a fare "Dolcetto o scherzetto?". Ed è sempre un piacere potergli dare carammelline e farli felici ^-^ Voi di che filone di pensiero siete?
Ma ora passiamo alla recensione di questo romanzo che ho finito qualche settimana fa. Devo essere sincera: prima dell'uscita del film non mi aveva mai attirato. Ma poi spinta dalla curiosità e dalla voglia di leggerlo prima di vederlo l'ho preso e l'ho letto in pochissimi giorni!

IL LABIRINTO
di James Dashner
# 1 saga The maze runner

TRAMAQuando Thomas si sveglia, le porte dell'ascensore in cui si trova si aprono su un mondo che non conosce. Non ricorda come ci sia arrivato, né alcun particolare del suo passato, a eccezione del proprio nome di battesimo. Con lui ci sono altri ragazzi, tutti nelle sue stesse condizioni, che gli danno il benvenuto nella Radura, un ampio spazio limitato da invalicabili mura di pietra, che non lasciano filtrare neanche la luce del sole. L'unica certezza dei ragazzi è che ogni mattina le porte di pietra del gigantesco Labirinto che li circonda vengono aperte, per poi richiudersi di notte. Ben presto il gruppo elabora l'organizzazione di una società ben ordinata e disciplinata dai Custodi, nella quale si svolgono riunioni dei Consigli e vigono rigorose regole per mantenere l'ordine. Ogni trenta giorni qualcuno si aggiunge a loro dopo essersi risvegliato nell'ascensore. Il mistero si infittisce un giorno, quando - senza che nessuno se lo aspettasse - arriva una ragazza. È la prima donna a fare la propria comparsa in quel mondo, ed è il messaggio che porta con sé a stupire, più della sua stessa presenza. Un messaggio che non lascia alternative. Ma in assenza di altri mezzi visibili di fuga, il Labirinto sembra essere l'unica speranza del gruppo o forse potrebbe rivelarsi una trappola da cui è impossibile uscire.



RECENSIONE

Thomas si risveglia in un ascensore al buio e si ritrova catapultato in uno strano luogo abitato da un gruppo di ragazzini. Tutti come lui non ricordano niente della loro vita prima della Radura ma ricordano il loro nome. Thomas scoprirà ben presto che questa Radura si trova al centro di un labirinto senza apparente uscita, dato che ogni notte le porte che portano al labirinto si chiudono e le pareti cambiano forma. Il giorno dopo il suo arrivo, arriva una ragazza, la prima da quando quei ragazzi si trovano lì. E da quel momento in poi cambierà tutto e Thomas si troverà coinvolto in molte peripezie e pericoli.
Non vi svelo nient'altro perchè il libro è tutto da scoprire. Succedono tante cose e si scoprono molti misteri legati alle persone che li hanno rinchiusi in quel labirinto.

Ho trovato però l'inizio un po lento e confuso, confusione che condividiamo col protagonista che cerca in tutti i modi di scoprire qualcosa in più sul luogo in cui si trova perchè molti ragazzi non rispondono subito alle sue domande o rispondono in modo misterioso. Ma dopo questa iniziale confusione mi sono abituata ed affezionata ai ragazzi, al loro modo di vivere, a come avevano organizzato ogni attività ed anche al loro strambo modo di parlare. Thomas come protagonista mi è piaciuto. È sveglio, curioso e coraggioso. Non ha paura di rischiare la sua vita per i propri amici e per cercare di uscire da quel labirinto, anche se non è certo immune alla paura, anzi molte volte ha avuto paura e questo suo lato umile me l'ha reso ancor più simpatico. Gli altri ragazzi sono caratterizzati chi più chi meno. Minho e Newt sono quelli che mi sono piaciuti di più. Anche il piccolo Chuck si è fatto amare..

L'ambientazione è spettacolare: c'è l'enorme labirinto che incute timore e ammirazione insieme. Le descrizioni sono ben fatte, anche se non avrei così voluto per quando riguarda i Dolenti xD, esseri disgustosi che si aggirano per il labirinto di notte e cercano di uccidere i ragazzi. Essendo un distopico è ambientato in un lontano futuro dove il mondo non è quello che conosciamo a causa di un evento catastrofico. Ma questa parte della storia viene svelata alla fine, quindi non vi dirò nient'altro su questo strano futuro. La spiegazione della reclusione dei ragazzi nel labirinto l'ho trovata molto azzeccata anche se spaventosa, come tutto ciò che sta accadendo in quel futuro. Il finale è il perfetto inizio per il libro seguente, che infatti non vedo l'ora di leggere. Come primo libro di una trilogia è davvero ben riuscito. Gli do quattro cuoricini solo per la confusione che ho provato all'inizio e per alcune cose che non mi sono piaciute (come la telepatia buttata lì senza senso).

IL MIO GIUDIZIO
♥♥♥♥

venerdì 31 ottobre 2014

In my mailbox #2

Ciao ragazzi! Oggi torna la mia nuova rubrica per presentarvi le ultime entrate in libreria. Come al solito ci sono molti più ebook ma ormai sono passata al lato oscuro del digitale e probabilmente al mio compleanno, tra circa un mesetto, riceverò un ebook reader e non sapete quanto ne sia felice! Io ovviamente non so niente eh ;) Per ora leggo sul telefono ma comunque non mi trovo male. Prima di iniziare volevo dirvi che ho sistemato la pagina delle recensioni, sistemandole in ordine alfabetico per titolo e per autore. Sono pochine lo so ma il blog è ancora un giovanotto, ha solo circa otto mesi, ed ho avuto anche un periodo di pausa dove non ho pubblicato niente. Quindi ora sto recuperando tutto e sistemando qua e là. Ok ora passiamo alle mie nuove entrate!


NUOVE ENTRATE IN LIBRERIA


UN REGALO PERFETTO di Karen Swan

Di questa autrice ho già letto il suo Un diamante da Tiffany. Visto che quest'ultimo mi era piaciuto molto (era ambientato a New York, Parigi e Londra *-*) ho deciso di provare a leggere qualcos'altro di suo.

TRAMA: Tormentata da un passato da cui non riesce a sfuggire, Laura Cunningham ha un solo desiderio: tornare a una dimensione raccolta, intima e priva di complicazioni. La sua relazione tranquilla e gli affari della sua gioielleria che stanno procedendo bene sono tutto ciò di cui ha bisogno per andare avanti. Fino al giorno di dicembre in cui Rob Blake entra nel suo negozio e la incarica di creare una collana di ciondoli per la moglie Cat. Ogni ciondolo sarà un simbolo che dovrà svelare un aspetto enigmatico della donna. Per far questo Laura entrerà in contatto con la famiglia di Cat, fino a conoscerne amici e precedenti amanti. D'un tratto si trova catapultata dalla sua solita vita in quella di una nuova famiglia: un mondo incantato dove tutti passano i weekend a sciare a Verbier, dove nelle stanze di casa si respira profumo di lavanda, dove gli amici sono incontenibili, stravaganti, gelosi e il vero amore è sempre in competizione con la passione irrefrenabile. I cuori si aprono, i segreti vengono a galla e mentre la collana comincia a prendere forma, l'inebriante vita di Cat inizia ad avvolgere anche quella di Laura. E quando l'ultimo ciondolo è finito, anche la metamorfosi di Laura è quasi completa. È arrivato per lei il momento di prendere una decisione: chi è davvero? Ciò che sta vivendo è realmente ciò che lei vuole essere?

NUOVE ENTRATE NELLA LIBRERIA DIGITALE


MAZE RUNNER - LA FUGA di James Dashner


Ho letto il primo libro della trilogia, Il labirinto, per l'uscita del film. Il giorno stesso che l'ho finito sono andata al cinema. Quindi ora ecco qui il seguito che aspetta solo di essere iniziato *-*

TRAMA: Il Labirinto e i viscidi Dolenti sono ben poca cosa se paragonati alla lunga marcia che la malefica organizzazione denominata C.A.T.T.I.V.O. ha pianificato per i pochi sopravvissuti che tiene prigionieri, i Radurai, attraverso la Zona Bruciata. La squallida landa inaridita da un sole accecante è sferzata da tempeste di fulmini, e popolata da esseri umani che l'Eruzione, il temibile morbo che rende folli, ha ridotto a zombi assetati di sangue. Nelle due settimane in cui dovranno percorrere i centocinquanta chilometri che li separano dal porto sicuro, la loro meta, tra cunicoli sotterranei infestati da sfere metalliche affamate di teste umane e creature senza volto dagli artigli letali, i Radurai dovranno dar prova del loro coraggio e dar voce al loro istinto di sopravvivenza. In questo scenario di desolazione, superando le insidie di città fatiscenti e foreste rase al suolo, il viaggio verso il luogo misterioso in cui potranno ottenere la cura che salverà loro stessi e il mondo diventerà per Thomas, Brenda, Minho e gli altri un percorso di scoperta del proprio mondo interiore, del limite oltre il quale è possibile spingere le proprie paure.


LE COINCIDENZE DELL'AMORE di Colleen Hoover

Finalmente ho preso questo libro anch'io! Di questa autrice ho letto Tutto ciò che sappiamo dell'amore ed avevo proprio voglia di leggere altri suoi romanzi. Non vedo l'ora di immergermi nella storia di Sky e Holder!


TRAMA: Meglio una verità che lascia senza speranza o continuare a credere nelle bugie? Sky non ha mai provato il vero amore: ogni volta che ha baciato qualcuno, ha solo sentito il desiderio di annullarsi, nessuna emozione, nessuna dolcezza. Ma quando Sky incontra Holder, ne è subito affascinata e spaventata insieme. C'è qualcosa in lui che fa riemergere quello che lei aveva spinto nel profondo della sua anima, il ricordo di un passato doloroso che torna a turbarla. Sebbene sia determinata a starne lontano, il modo in cui Holder riesce a toccare corde del suo cuore, corde che nessuno riesce neppure a sfiorare, fa crollare le difese di Sky. Il loro legame diventa sempre più intenso, ma anche Holder nasconde un segreto, che una volta rivelato cambierà la vita di Sky per sempre. Soltanto affrontando coraggiosamente la verità, senza rinunciare all'amore e alla fiducia che provano l'uno per l'altra, Holder e Sky possono sperare di curare le loro ferite emotive e vivere fino in fondo il loro rapporto.

RESTA ANCHE DOMANI di Gayle Forman

Preso in occasione dell'uscita del film che devo ancora vedere perché voglio leggere prima il libro! Eheh ultimamente molte uscite di film mi stanno facendo avvicinare a libri che mi erano passati davanti tante volte ma sui quali non mi ero mai soffermata più di tanto. Posso ritenermi più che soddisfatta delle recenti trasposizioni cinematografiche!

TRAMA: Non ti aspetteresti di sentire anche dopo. Eppure la musica continua a uscire dall'autoradio, attraverso le lamiere fumanti. E Mia continua a sentirla, mentre vede se stessa sul ciglio della strada e i genitori poco più in là, uccisi dall'impatto con il camion. Mia è in coma, ma la sua mente vede, soffre, ragiona e, soprattutto, ricorda. La passione per il violoncello e il sogno di diventare una grande musicista, l'ironia implacabile di Kim e la scazzottata che ha inaugurato la loro amicizia, l'amore di un ragazzo che sta per diventare una rockstar e la prima volta che, tra le sue mani, si è sentita vibrare come un delicato strumento. Ma ricorda anche quello che non troverà al suo risveglio: la tenerezza arruffata di suo padre, la grinta di sua madre, la vivacità del piccolo Teddy, l'emozione di vivere ogni giorno in una famiglia di ex batteristi punk e indomabili femministe. A tanta vita non si può rinunciare. Ma cosa rimane di lei, adesso, per cui valga la pena restare anche domani?



L'ACCADEMIA DEI VAMPIRI di Richelle Mead

Questo libro me lo ritrovo davanti da molti anni ormai. Qualche giorno fa leggendo un post sui libri che tutti ti consigliano ma non hai mai letto (sul blog di Alessia) mi sono messa a pensare anch'io a quelle serie di cui ho sempre sentito parlare bene e che vorrei iniziare. La serie de L'accademia dei vampiri è sicuramente una di queste!


TRAMA: 

Fuggire dall'Accademia dei Vampiri sembrava l'unica strada per una vita "normale". Ma Lissa, principessa di una delle più nobili casate di vampiri, e Rose, sua migliore amica e guardiana, vengono ritrovate e riportate fra le mura del college. Dietro l'apparente ritorno alla normalità si nasconde una lotta senza regole per il controllo del potere, di cui Lissa è l'ignara custode. I pettegolezzi, gli sguardi curiosi, le malignità sono i nemici più facili da sconfiggere. Il pericolo reale si mostra solo quando decide di colpire. Lissa pagherà con la vita, se Rose non sarà capace di proteggerla.