giovedì 13 dicembre 2018

Grazie audiolibri!

Salve a tutti. Oggi vorrei parlarvi della mia nuova ossessione nonché della mia salvezza: sto parlando degli audiolibri. Ho scaricato l'applicazione Storytel, ma esiste anche Audible con audiolibri in italiano, e mi ci sto trovando benissimo. Ce l'ho da meno di un mese ed ho già ascoltato otto libri e sto ascoltando il nono. In questo post vi parlerò di questi titoli. Io la trovo comodissima perché mi ritrovo ad ascoltarli mentre faccio le faccende domestiche e mentre lavoro, momenti in cui non posso leggere un libro. Quindi gli audiolibri mi fanno compagnia e mi danno la possibilità di ampliare le mie letture. Iniziamo!


- Il primo caso di Agatha Raisin di M.C. Beaton letto da Silvana Fantini: Ho iniziato ad ascoltare libri da questo breve racconto prequel della saga su Agatha Raisin, una novella Miss Marple, che parla della prima indagine nella quale è stata coinvolta. La storia è molto carina, niente di rivoluzionario, ma interessante per introdurre il personaggio di Agatha.

- Il grande Gatsby di Francis Scott Fitzgerald letto da Claudia Santamaria: Romanzo bellissimo di cui conoscevo già la storia per aver visto il film di Baz Luhrmann e che non credo abbia bisogno di presentazioni!

- Stupore e tremori di Amélie Nothomb letto da Laura Morante: un libriccino divertentissmo che parla di quando l'autrice ha lavorato un anno in un'azienda giapponese nella quale non aveva un ruolo definito e si sono succedute una serie di disavventure tragicomiche.

- Il segno dei quattro di Arthur Conan Doyle letto da Stefano Skalkotos, Paolo Tonietto, Marcello Pozza: Questo romanzo è il secondo  caso dell'amato Sherlock e l'audiolibro mi è piaciuto particolarmente perché le voci dei narratori erano accompagnate da suoni quali passi, chiusura delle porte, vento, che rendono l'ascolto molto più immersivo.

- Il ballo di Irene Nemirowsy letto da Sonia Bergamasco: Non avevo mai letto la Nemirowsy e sono quindi partita da questo racconto che parla di un'adolescente figlia di due arricchiti trattata dalla madre come un soprammobile di quelli inutili e brutti. Riuscirà a superare un momento di odio adolescenziale nei confronti del mondo grazie ad un atto di coraggio e un pizzico di malignità. 

- Caffè amaro di Simonetta Agnello Hornby letto da Iaia Forte: la storia raccontata in questo libro è molto forte. Seguiamo le vicende di una donna nel corso della sua intera vita, nella Sicilia a cavallo tra Ottocento e Novecento che sopravvive a entrambe le guerre mondiali, e attraverso di lei entriamo in contatto con la politica italiana del tempo, con le condizioni dei siciliani e con tutte le limitazioni ed i pregiudizi con i quali doveva condividere la donna.

- Sette brevi lezioni di fisica di Carlo Rovelli letto da Carlo Rovelli: questo libretto è un'immersione nella storia del nostro essere e di tutto quello che ci circonda. Rovelli con una scrittura e una lettura chiare spiega come noi siamo solo dei puntini nell'universo e tutte le leggi che regolano il nostro mondo portando la fisica teorica alla portata di tutti e raccontandoci anche la vita di fisici famosi nella storia. Super interessante e la riflessione finale eccellente.

- Orlando di Virginia Woolf letto da Silvano Piccardi, Federica Tabori, Orsola Boran, Francesco Masala, Luigi Di Stefano: anche questo come Il segno dei quattro è un audiolibro immersivo per i rumori di sottofondo. Non avevo mai letto la Woolf e con questo romanzo mi ha pienamente soddisfatto: una storia fuori dal tempo, un protagonista in evoluzione amante della letteratura e della sua lunga e strana vita.


Questo post termina qui, fatemi sapere se voi avete mai provato questa attività, se vi è piaciuta e se conoscevate questi titoli! A presto.

2 commenti:

  1. Sai, potrebbe essere l'unico modo per farmi leggere un libro, anzi, ascoltarlo, interessante ;)

    RispondiElimina
  2. Ciao mi presento sono Fedy, il tuo blog è molto bello e interessante.
    Sono una tua lettrice fissa. Se ti va passa a dare un'occhiata al mio blog https://lapiccolalibreriadelcuore.blogspot.it ne sarei molto felice…

    RispondiElimina